RED BULL TRANS SIBERIAN EXTREME 2015. DIARIO DI BORDO, 14° TAPPA

RED BULL TRANS SIBERIAN EXTREME 2015. DIARIO DI BORDO, 14° TAPPA

TERZA VITTORIA DI TAPPA!!!

Nella 14° frazione da Obluchye a Khabarovsk, 343 km, Paolo e Paola infilano il terzo acuto della loro Transiberiana 2015.

Paolo ha lasciato tutti alle sue spalle con uno sprint finale che ha steso tutti, regalandosi un'altra soddisfazione, che si aggiunge alle altre due guadagnate nelle precedenti tappe.

Andiamo con ordine. Oggi tappa "breve", 343 km. I nostri l'hanno controllata in modo fantastico, e grazie a una Paola ancora in super forma sono riusciti a rimanere coi Russi e i Tedeschi fino alla fine.

A 6 km dal traguardo il momento decisivo: Paolo tenta l'allungo decisivo, mettendosi a menare a 50 orari. L'azione lascia sul posto tutti gli altri. Da lì in avanti solo "testa bassa e pedalare", proprio come piace a lui.

Passano i chilometri, finchè a uno dalla fine il russo si riporta come un treno su Paolo.

"E' venuto su fortissimo, pensavo mi avrebbe passato, io ero a tutta, così ho deciso di rifiatare e accordarmi a lui", ci ha detto.

Il russo affronta l'ultimo km davanti, e prova l'allungo finale partendo da lontano: Paolo rimane in scia, e lo brucia sul traguardo, alzando per la terza volta le braccia al cielo!!

"Sei chilometri dove ho perso 20 anni di vita. Oggi ho davvero dato tutto, come mai prima in tutta questa competizione. La vittoria però è qualcosa che cancella tutte le fatiche!"

Dopo la aver abbracciato Paola e festeggiato però il pensiero va ad una dedica speciale.

I Paoli hanno voluto ricordare con questa vittoria Chiara Pierobon, giovane atleta della nazionale italiana di ciclismo mancata questa settimana per un malore.

Campioni ma anche estremamente umani.

Domani l'ultima fatica, finalmente.

748 km da Khabarovsk a Vladivostok. Finalmente Vladivostok. Una tappa diversa dalle altre. Si parte a scaglioni e si va a cronometro: soli contro se stessi!

Ad un passo dal traguardo quindi, più che mai, FORZA PAOLO E PAOLA!